Milano, affollamento per gli ultimi regali

23 dic 2020

Ultimo regalo. Il tempo in giallo è scaduto. Fino al 27 i negozi rimarranno chiusi, salvo per i beni essenziali. E Milano, come il resto d'Italia, sarà di nuovo zona rossa, con finestre arancio, sino al 7 gennaio. Nelle vie del centro c'è chi corre per effettuare gli ultimi acquisti e chi passeggia senza neppure un pacchettino. L'autocertificazione non serve ancora e si fatica a camminare, come qui è sempre stato prima della pandemia. “Ultimi regali proprio!” “Nei negozi il distanziamento c'è, quindi io sono più tranquilla, diciamo.” “La preoccupazione c'è, ma, se ci fermiamo davanti alla paura, non andiamo da nessuna parte.” “Cerchiamo di tenere le distanze e di rispettare il più possibile, però gli ultimi regali. Almeno un po' di sentimento di Natale, quello ci rimane.” “C'è il rischio, c'è il rischio, però siamo con la mascherina.” In molti dei negozi aperti anche fino alle 21 si annunciano svendite anticipate, ad indicare che gli affari hanno subito fortemente il virus. Il segno meno conforta per i contagi in calo. 2153 i positivi in Lombardia. Scende al 6,5 il rapporto con i tamponi effettuati. Meno 47 i ricoveri rispetto a ieri. 4243 persone si trovano ancora in ospedale per il Covid in Lombardia. Meno 4 in terapia intensiva. Il rosso del Natale richiama oggi la zona delle restrizioni, aspettando il vaccino che arriverà all'ospedale Niguarda la mattina del 27.

pubblicità
pubblicità