Morti sul lavoro, sei in ventiquattro ore

29 set 2021

Sono vite spezzate quelle dei morti sul lavoro che diventano numeri in una terribile conta che non accenna a fermarsi. Anche ieri la giornata è stata funestata da 6 incidenti. A Pieve Emanuele alle porte di Milano nel Campus Universitario Humanitas che fa capo l'omonimo ospedale. Due tecnici di 42 e 46 anni dipendenti di un'azienda esterna specializzata in trasporti criogenici, sono rimasti vittime di un getto di azoto liquido. Secondo quanto ricostruito lo sverzamento è stato improvviso durante il rifornimento, provocando loro ustioni da congelamento. Si indaga per omicidio colposo a carico di ignoti mentre il mezzo che conteneva l'azoto è stato sequestrato. Indagini di Carabinieri e ASL anche a Nichelino, nell'hinterland Torinese scenario di un'altra morte sul lavoro, il titolare 72enne di un'officina meccanica, ha sbattuto violentemente la testa cadendo da un'impalcatura di 2 metri. Nel padovano la Procura di Padova si sta occupando di un'altra caduta fatale, un operaio di 52 anni è morto sul colpo dopo essere precipitato da un ponteggio di oltre 5 metri. A Capaci un 52enne è finito schiacciato dal suo tir, subito dopo aver terminato alcune operazioni di carico e scarico, l'operaio è andato sul retro del veicolo per effettuare alcune verifiche ma il mezzo si è messo improvvisamente in movimento e lo ha travolto. Terribile incidente anche in Toscana dove un imprenditore agricolo di 54 anni che stava lavorando in un campo di granturco nel comune Pisano di San Giuliano Terme è stato decapitato dalla sua trebbiatrice mentre cercava di verificare un eventuale guasto.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast