Napoli, weekend tra aria di festa e nuove restrizioni

19 dic 2021

Voglia di relax tra turisti e cittadini. In tanti per strada per gli acquisti e gli incontri natalizi a Napoli. Serpeggia però la preoccupazione per la situazione pandemica e il Presidente della Regione Campania, De Luca, firma un'altra ordinanza restrittiva, dopo quella che vieta cibi e bevande in strada, durante le festività, a partire dal 23 dicembre. Questa volta, il divieto colpisce i party, vietate da subito le feste nei locali al chiuso, si può solo pranzare o cenare e partecipare a eventi, in forma statica, ma sempre tenendo la mascherina. La situazione di incertezza, a livello internazionale, nazionale e locale e le restrizioni via, via adottate, stanno generando i primi contraccolpi in termini di disdette e prenotazioni negli hotel. "Le presenze che abbiamo, sono sicuramente determinate soltanto da: la vicinanza del weekend, delle poche feste. Le cancellazioni sono proprio durante il Natale e per la fine dell'anno, siamo ancora in attesa di vedere, se ci sarà il tutto esaurito o meno. Adesso siamo su un 60-65% di occupazione, quando di solito eravamo abbondantemente pieni." "Lei gestisce una struttura, ha avuto delle cancellazioni?" "Si, purtroppo abbiamo avuto delle cancellazioni, anche recentissime: persone che non si sono riuscite a imbarcare sui voli che arrivano a Napoli, perché non erano stati o non si erano resi conto, che al di là del Green Pass, bisognava avere anche il tampone. Questo clima di incertezza, crea poi dopo una serie di cancellazioni, che anche l'assecond, fanno comunque del male al comparto turistico. Sperando che a gennaio e febbraio riusciamo ad avere qualche presenza in più.".

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA