Noemi ferita per errore, aggravante mafiosa ma sconto pena

23 nov 2021

È stata confermata in appello l'aggravante del metodo mafioso per l'agguato di piazza Nazionale a Napoli, dove il 3 maggio 2019 fu ferita gravemente per errore la piccola Noemi, di soli 4 anni, che porterà per tutta la vita i segni del terribile ferimento che le è costato, tra le altre cose, una invalidità permanente alla colonna vertebrale. È stata fatta giustizia, questo lo posso dire. Certo, non ridarà l'infanzia che hanno bruciato a mia figlia. Era una sentenza che aspettava tutta la Napoli sana che in questa città merita di vivere, di vivere la normalità: di andare a prendere un caffè, di portare i figli a giocare, per noi questa è la normalità, di vivere". Ma è stato concesso uno sconto di pena di un anno e due mesi ad Armando Del Re, accusato di aver aperto il fuoco quel giorno ferendo 3 persone tra le quali Noemi e sua nonna, oltre all'obiettivo dell'agguato: Salvatore Nurcaro. L'imputato ha confessato a ridosso della sentenza, adducendo però motivi personali: per lui 16 anni e 8 mesi di reclusione. Per Antonio Del Re, accusato di aver fornito supporto logistico, confermati i 14 anni. Entrambi in primo grado avevano scelto il rito abbreviato. "L'impianto accusatorio ha retto. La sentenza di primo grado si difendeva da sola ed è stata, del resto, confermata integralmente dalla Corte d'Appello. Questa riduzione di pena di pochi mesi, poi alla fine di poco più di un anno, era prevedibile perché c'è stata una confessione. Però la Corte è stata, ha compreso bene che era una confessione parziale ed era una confessione tardiva". A costituirsi parte civile anche il Comune di Napoli e la Fondazione Pol.I.S. che assiste le vittime della criminalità organizzata. "Se andiamo a ricordarci l'evento e come si è determinato: una persona che alle 4 del pomeriggio, in una piazza super affollata da bambini e da genitori, spara all'impazzata 16 colpi di pistola, cioè, ma di che dobbiamo parlare? E poi, sicuramente, un episodio di questa natura si innesta e si contestualizza solo in un ambito di criminalità organizzata".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast