Nuovi focolai in Irpinia ed Emilia Romagna

07 lug 2020

Il Covid-19 è ancora presente nel nostro Paese e questo fa sì che nuovi focolai siano sempre possibili, specie in questi mesi estivi in cui ci si sposta per le ferie. Nelle ultime ore preoccupano in modo particolare i nove nuovi casi registrati in provincia di Avellino. La propagazione del contagio sarebbe stata causata da persone che rientravano da paesi esteri. Decine di persone sono state sottoposte ad isolamento e a tampone. In Emilia Romagna, a Ravenna, tredici braccianti provenienti dal Bangladesh per lavorare in un'azienda agricola si trovano ora in isolamento perché trovati positivi. Nel mantovano sono al momento 5 le attività produttive, tra macelli e salumifici, in cui si è propagato il contagio e che contano un totale di una settantina di dipendenti positivi, non tutti residenti nella zona, asintomatici o con sintomi lievi. Il Presidente della Campania Vincenzo De Luca ha reso noto che il focolaio nelle palazzine dell'ex Cirio a Mondragone sarebbe ormai spento, in base ai 450 tamponi effettuati. Gli ultimi 17 casi positivi sono stati trasferiti in strutture sanitarie Covid. Restano ben oltre un centinaio le persone che sono state messe in isolamento nel vicentino, a Poiana Maggiore, a seguito del rientro dalla Serbia di un imprenditore locale, che ha continuato ad andare al lavoro nonostante mostrasse già i sintomi. Almeno quattro le persone sicuramente contagiate. Tra i focolai che hanno più impensierito in questo inizio di luglio va poi ricordato quello di Bologna, tra gli spedizionieri della BRT, ex Bartolini, ben oltre il centinaio le persone contagiate. A Fiumicino un bengalese di ritorno dal suo paese ha contagiato i suoi colleghi di lavoro di un ristorante. I casi accertati al 4 di luglio sono 12. Nuovi piccoli focolai si registrano infine a Trieste, Feltre, Predazzo e Val d’Ossola al nord, nell'aretino e ad Impruneta, provincia di Firenze, in Toscana e a Zagarolo, in provincia di Roma, dove sei persone risultano contagiate a seguito di una cena di classe. A Palmi, provincia di Reggio Calabria, alcuni quartieri restano zona rossa.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.