Ocean Viking, sbarco a Malta, 356 migranti in 6 paesi Ue

23 ago 2019

Per i 356 migranti 103 sono minori, a bordo della Ocean Viking è la svolta. Ad annunciare che è stato trovato l'accordo, il premier maltese Muscat, che dice: Malta trasferirà queste persone su navi militari maltesi in acque internazionali e le porterà a terra. Tutti i migranti saranno distribuiti in altri paesi europei, Francia, Germania, Irlanda, Lussemburgo, Portogallo e Romania. Nessuno resterà a Malta. L'accordo è stato trovato, aggiunge Muscat, in seguito a discussioni con la Commissione Europea e un certo numero di stati membri, soprattutto Francia e Germania. Bloccati da 14 giorni ormai in mare tra Malta e Lampedusa, le scorte alimentari diminuiscono, l'acqua scarseggia, la situazione a bordo è sempre più tesa. Secondo Medici Senza Frontiere rimangono solo cinque giorni di razioni alimentari, a parte il peggioramento delle condizioni igieniche. Il medico di bordo è preoccupato anche per lo stato di salute mentale di alcune persone che sta diventando critico. Prima di raggiungere l'accordo, Malta e Italia non hanno mai autorizzato lo sbarco. La Francia, disponibile a ricevere un numero importante di migranti, ha sempre confermato il rifiuto a far attraccare la nave. I garanti delle persone private della libertà, di fronte alla prospettiva del verificarsi di una nuova privazione de facto della libertà delle persone soccorse dalla durata imprecisata, ieri aveva invitato Malta e Norvegia ad un'azione coordinata per giungere ad una soluzione. A Lampedusa intanto il Sindaco Toto’ Martello, avverte che, dopo lo sbarco dei migranti della Open Arms, l' hotspot siciliano ha superato il limite di capienza di 150 persone.

pubblicità