Odissea di un positivo, il tampone a domicilio

12 nov 2020

Oggi è una settimana esatta che sono stato dimesso dallo Spallanzani, quando sono stato dimesso ero ancora positivo, si spera che nel frattempo mi sia negativizzato. Ovviamente, sarebbe molto meglio fare il tampone a domicilio piuttosto che uscire quindi abbiamo chiamato l'Asl locale e sono venuti a farcelo a domicilio. Vediamo se finalmente siamo tornati negativi, dal punto di vista del tampone, perchè per il resto sempre positivi siamo. Eccoci qua. Siamo le famose brigate Covid. Prima devo farle alcune domande. Al momento dell'ultimo tampone risultava ancora positivo? Sì, sono stato dimesso il 5 novembre, una settimana fa, positivo. Perfetto. Al momento ha sintomi? Gusto, olfatto? L'olfatto non è ancora tornato, però il sapore mai perso. E noto che sta andando meglio. La saturazione la misura? La saturazione la misuro continuamente, è tornata sui 95, 96, 97. Mascherina sul naso, solo la bocca fuori. Adesso bocca scoperta e naso coperto. Bene. Questo è il servizio a domicilio delle Uscar, sia per quanto riguarda le visite mediche e sia soprattutto per fare i tamponi a domicilio.

pubblicità