Omicidio Roma, video smentisce versione Anastasiya

27 ott 2019

Gli investigatori hanno un quadro, per ora, entro cui si muovono, ma mancano ancora troppi tasselli e continuano a lavorare per metterli insieme per ricostruire con esattezza quanto accaduto la sera di mercoledì scorso, nel quartiere Appio a Roma. Valerio Del Grosso e Paolo Perino, accusati di concorso in omicidio per ora non parlano. il cuore della vicenda fino a questo punto sembra essere lo scambio di droga. Ma le cose da chiarire sono tante, a cominciare dalle dichiarazioni di Anastasia, la fidanzata di Luca, che ha sempre raccontato della tentata rapina della reazione di Luca e dello sparo. Nello zaino, continua a sostenere pochi spiccioli. Ma c'è invece chi dice di aver visto diverse mazzette da 20 e 50 euro dentro lo zaino per almeno 2000 euro, danaro di cui non c'è traccia, così come della pistola e nemmeno dello stupefacente. Ce l'avevano davvero Perino e Del Grosso, oppure no? E il loro è stato il tentativo di due balordi per impossessarsi di uno zaino con dei soldi? Ma ci sono soprattutto le registrazioni di una telecamera di sorveglianza che restituiscono una dinamica diversa dei momenti precedenti l'omicidio. Tutto si sarebbe svolto in meno di un minuto. Troppo poco, secondo gli inquirenti, per aggressione, tentata rapina, reazione e sparò. il sospetto è che si sia trattato di una vera e propria esecuzione. Si lavora anche sui tabulati telefonici per capire chi contattò quella sera i pusher di San Basilio. Luca e Anastasia Di sicuro non erano solo ad aspettare davanti al pub con loro altre due persone. C'erano anche gli emissari di Pirino e Del Grosso e forse altre due persone, tutti presenti, tutti testimoni di quanto realmente accaduto e dovranno essere proprio loro a raccontare a spiegare ad aggiungere, il non detto. a cominciare da Anastasia, che sarà ascoltata nelle prossime ore a Piazzale Clodio, accompagnata da un avvocato.

pubblicità
pubblicità