Omicidio varani, pm chiede 30 anni per Manuel Foffo

06 feb 2017

Condannare Manuel Foffo a trent’anni di carcere e rinviare a giudizio Marco Prato: questa la richiesta del pm Francesco Scavo nel corso della sua requisitoria nel processo a carico dei due assassini di Luca Varani. Processo con rito abbreviato per il primo; rito ordinario, invece, per il secondo. A colpire è la ricostruzione della vicenda, il racconto dei passaggi che hanno portato alla scelta della vittima, da invitare nell’appartamento di Foffo, al Collatino, nella periferia est della Capitale per un festino, e stordirla, appena arrivata, con un cocktail di alcol e farmaci. Il pm ha passato in rassegna le fasi dell’aggressione “portata avanti – dice – con fredda determinazione, attraverso sevizie, nei confronti di una persona che ormai era incapace di reagire”. Il pm ha riconosciuto che Foffo, reo confesso dell’omicidio, ha collaborato, fornendo una versione che ha ribadito nel corso dei successivi otto interrogatori nel carcere di Regina Coeli. Oltre alla premeditazione, la Procura contesta ai due le aggravanti di crudeltà e motivi abietti e futili: è stato un massacro pianificato in modo lucido. Sono intervenuti anche i legali dei genitori di Varani e della sua fidanzata. Le parti civili hanno chiesto un risarcimento di 4 milioni di euro e una provvisionale immediatamente esecutiva di un milione di euro. Prossima udienza il 21 febbraio, e non è escluso che il GUP possa pronunciarsi sia sulla richiesta di condanna per Foffo, che sulla richiesta di rinvio a giudizio per Prato.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast