OMS: Astrazeneca, è sicuro continuare le dosi

13 mar 2021

Avanti tutta con i vaccini in Italia senza paure per AstraZeneca, senza rimozioni. L'Aifa, l'agenzia per il farmaco, dopo il via libera dell'Ema ha autorizzata la distribuzione di Janssen, il vaccino Johnson & Johnson, l'ultima arma approvata contro i covid 19, per tutti i maggiorenni. I dati analizzati dalla commissione tecnico scientifica Cts mostrano che immunizzante protegge da forme gravi, fino al 77% già nei primi 14 giorni dalla somministrazione e arriva all' 85%, dopo 28. Statistiche che non cambierano nei soggetti over 65 più facili da gestire, basta una dose, più facile da trasportare, serve un frigo standard per medicinali. Col vaccino johnson & johnson, l'Italia è alla sua quarta arma contro i covid 19. È Nicola Magrini, a capo dell'Aifa a ribadire che anche AstraZeneca e sicuro. E non bisogna averne paura, si deve continuare con le vaccinazioni. Il sequestro del lotto, sotto esame dopo episodi di morte, avvenuta a breve distanza dalla somministrazione dell' immunizzante, si è concluso. Tutte le dosi somministrate sono state ritirate per lo più dalla Sicilia, dal Lazio. La Magistratura indaga per stabilire le effettive correlazioni Dall'organizzazione mondiale della sanità fanno sapere di essere a conoscenza che alcuni lotti di Astra Zeneca, sono sospesi sulla base di reazioni avverse, legate ai coaguli del sangue. Una misura presa ribadisce Tedros Adhanom Ghebreyesus, capo dell' OMS, in via precauzionale. Anche D'Alema, arriva la ferma rassicurazione non c'è alcun legame tra il vaccio Astra Zeneca, e i coaguli di sangue. "Quello che ci sentiamo di dire è che il vaccino risulta sicuro ed efficace. Quindi bisogna continuare ad usarlo,.

pubblicità
pubblicità