Whirlpool, operai protestano: tir bloccati davanti fabbrica

27 set 2019

La protesta degli operai dello stabilimento Whirlpool di Napoli è arrivata a oltre 100 giorni. Un gruppo di lavoratori ha bloccato per alcune ore le merci in ingresso e uscita dal polo logistico di Carinaro, in provincia di Caserta. La lunga serie di proteste nasce dalla decisione, della multinazionale americana, di vendere lo stabilimento partenopeo a un'altra società, la Svizzera Prs. Alla manifestazione si sono uniti i lavoratori di Carinaro, del quale è stata sventata la chiusura nel 2015 trasformandolo però da polo produttivo a logistico e prevedendo due riconversioni. Gli operai sono preoccupati per il futuro della permanenza della Whirpool al sud e più in generale in Italia. “E' un problema che riguarda tutto il gruppo Whirlpool, noi di Carinaro- Teverola dal 2013 ad oggi abbiamo già vissuto due crisi industriali, eravamo 1.400 dipendenti ne siamo 320 in organico, a lavorare, di cui 140 sono in esubero”. “Quando sono arrivato qua e ho visto questi capannoni bellissimi vuoti mi sono dovuto sedere perché stavo quasi per piangere”.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.