Operaio schiacciato da tornio meccanico a Busto Arsizio

05 mag 2021

Ancora un morto, ancora sul lavoro. Questa volta tocca a Christian Martinelli, 49enne operaio della Costruzioni Meccaniche Luigi Bandera SPA, azienda di estrusione di materie plastiche di Busto Arsizio in provincia di Varese. Infortunio fatale proprio nel giorno in cui la Procura di Prato apre un'inchiesta sulla morte della giovane operaia Luana D'Orazio vittima lunedì di un altro incidente mortale. Martinelli è rimasto schiacciato da un enorme fresa industriale mentre stava verificando l'uscita di un pezzo dal tornio meccanico a cui lavorava durante il turno della mattina. L'allarme, l'intervento di due unità di soccorso, un'automedica e un elicottero con il quale l'operaio è stato portato all'Ospedale di Legnano. L'infarto sopraggiunto durante l'emergenza. La procura di Busto Arsizio ha aperto un'indagine per omicidio colposo a carico di ignoti, il PM di turno ha disposto l'autopsia e ha posto il macchinario sotto sequestro. La moglie della vittima, Sara, è sotto shock. Non sono riuscita a dirlo alle bambine ha detto e poi si lamentava che al lavoro fossero in pochi.

pubblicità
pubblicità