Palermo, 5 giorni di sciopero per i lavoratori Almaviva

11 ott 2021

"Noi siamo i lavoratori che abbiamo risposto per Alitalia da anni e siamo la voce di Alitalia". Tornano in piazza i lavoratori di Almaviva e proclamano cinque giorni di sciopero, fino alla data in cui la Covisian comincerà a rispondere al call center della nuova compagnia ITA, lasciando a casa, secondo gli attuali piani, 150 dei 621 lavoratori di Sicilia e Calabria, gli altre assunti con stipendi più bassi di quelli attuali. "Posso chiedere lei quanto guadagna?" "Un part time 650 euro" "Con la nuova azienda quanto dovrebbe guadagnare?" "Mah, loro ci propongono un secondo livello, quindi un 500 euro, 450, dipende poi che tipo di assunzioni faranno ma veramente surreale tutto questo. Ma è anche un grande punto interrogativo, perché sono delle parole al vento, non c'è nulla di concreto". La transizione avverrà nell'arco di due anni, con tempi, modalità e numeri che sindacati ritengono inaccettabili. "Questo cambio d'appalto, fatto senza l'applicazione di una norma di Stato, non che del contratto nazionale delle telecomunicazioni, ovvero la clausola sociale, è un paradosso tutto italiano. Non è possibile pensare che una società a totale partecipazione pubblica del Mes come ITA, disattenda una legge così importante. "Che cosa si rischia se si dovessero perdere questi posti di lavoro che sono centinaia?" "Un impoverimento ulteriore del tessuto sociale, già povero di per se qui in Sicilia, ma sicuramente si disattende una regola cardine del segmento dei call-center. Potrebbe capitare un effetto domino su tutto il settore. Questa vertenza è molto delicata e ci vuole la massima attenzione da parte delle istituzioni".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast