Papa: sul clima si alza il grido della terra e dei poveri

31 ott 2021

G20 e Cop26, i cambiamenti climatici continuano ad essere al centro delle preoccupazioni di Papa Francesco. Al termine dell'Angelus domenicale Bergoglio si rivolge alla conferenza che si è aperta a Glasgow. C'è un grido che si alza, dice Francesco, non possiamo ignorarlo. "Preghiamo affinché il grido della terra e il grido dei poveri venga ascoltato. Che questo incontro possa dare risposte efficaci, offrendo speranza concreta alle generazioni future." Ai disastri causati dai cambiamenti climatici, fa poi riferimento quando parla di quanto accaduto in Sicilia. "E sono vicino alle popolazioni anche della Sicilia colpite dal maltempo." E in occasione dell'apertura della Cop26 viene diffusa l'introduzione, fatta da Bergoglio, a un libro sulla sua Enciclica Ecologica, Laudato sì. Ascoltiamo i bambini, scrive, sono loro ad aver capito la portata e l'enormità delle sfide della crisi climatica, sono saggi nonostante l'età. E' il momento di ripensare le priorità, è il momento di sognare in grande, è tempo di agire e di agire insieme, è ora.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast