Partinico, uccide la donna che aspettava suo figlio

23 nov 2019

Aspettava un figlio da quell'uomo che sperava si prendesse cura di lei e del bambino e che invece l' ha uccisa, dopo l'ennesima lite. Antonino Borgia, imprenditore cinquantunenne di Partinico e Ana Maria Lacramioara di Piazza, trent'anni, figlia adottiva di una famiglia di Giardinello da un anno avevano una relazione. Lei aveva scoperto di essere incinta, si erano incontrati venerdì mattina per un chiarimento, lui era andato a prenderla con il furgone della sua ditta, lei gli aveva chiesto dei soldi, avevano avuto un rapporto sessuale e discusso animatamente, poi il delitto. Borgia l' ha colpita con un coltello. Vano il tentativo della ragazza di fuggire, lui l' ha raggiunta e finita con altre coltellate e colpi di bastone. Ha portato il corpo in un luogo isolato, alla periferia di Partinico, lo ha legato, avvolto in un telo e nascosto in mezzo alla vegetazione. Qui i Carabinieri, avvertiti da alcuni testimoni che avevano assistito alla lite tra la coppia e alla successiva aggressione, hanno ritrovato il cadavere, visionando i filmati di alcune videocamere di sorveglianza e seguendo alcune tracce di sangue. Dopo aver abbandonato il corpo in una zona di campagna vicino alla Statale 113, l'uomo si è preoccupato di ripulire il furgone e poi è andato al bar a fare colazione, ha incontrato delle persone per alcuni appuntamenti di lavoro e nel pomeriggio ha trovato anche il tempo di andare dal barbiere. L'uomo, fermato con l'accusa di omicidio e occultamento di cadavere, dopo un lungo interrogatorio ha ammesso di aver ucciso la donna. In paese nessuno ha voglia di commentare l'ennesimo femminicidio avvenuto mentre a Palermo, come nelle piazze di tutta Italia, si preparano i cortei per la giornata contro la violenza sulle donne. In questo bar l'omicida si fermava spesso a prendere il caffè. Della vittima e della relazione che lui nascondeva, nessuno qui era a conoscenza. Non so gli aspetti privati, giusto? Apparentemente sembrava una persona a posto. Ma si sapeva di questa relazione con questa giovane donna? No, no. Quantomeno...

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.