Prima vittima in Italia su un monopattino

13 giu 2020

Si trovava nei pressi di una rotonda stradale a bordo del suo monopattino elettrico quando si è scontrato con un'automobile. È morto così un sessantenne impiegato che si trovava a Budrio, nel bolognese, che si stava recando al lavoro. Secondo quanto è stato ricostruito dalla polizia, il monopattino elettrico non avrebbe potuto circolare su quella strada extraurbana perché non era presente una pista ciclabile. E' la prima volta che in Italia si muore guidando un monopattino, a dirlo è l'ASAPS, l'associazione amici sostenitori della polizia stradale che, con uno speciale osservatorio ha rilevato che dall'inizio del 2020 sono già oltre 20 gli incidenti che coinvolgono questi dispositivi elettrici, ben 14 casi sono stati segnalati dal 17 maggio in poi, nella fase 2 dell'Italia che stava ripartendo dopo lo lockdown dell'emergenza del coronavirus. Negli ultimi giorni sono stati registrati diversi episodi di persone investite che sono rimaste ferite, a Roma, Padova, Ivrea e vicino a Torino, dove un ragazzino di 11 anni ha avuto un incidente, una legge che regola l'uso dei monopattini c'è dal primo marzo, è stata confermata l'equiparazione di biciclette, il monopattino elettrico può essere usato solo dai 14 anni in su. E sulle strade urbane e su quelle extraurbane la circolazione è consentita solo in presenza di piste ciclabili, i minorenni dovranno usare sempre il casco e occorre rispettare la velocità massima consentita in carreggiata e nelle aree pedonali. Per i trasgressori ci sono sanzioni multe fino a 800 euro se non si rispettano le regole e se il mezzo è fuori legge.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast