Primi vaccini per vvff e polizia municipale a Fiumicino

18 feb 2021

Avere questa possibilità, e il personale ha aderito nella totalità, con grande entusiasmo. Sono qui in fila per potersi vaccinare. È il giorno di vigili del fuoco e polizia municipale di Roma e Fiumicino. Questo al parcheggio lunga sosta è il più grande hub allesito finora nella regione, dov'è possibile somministrare fino a 3000 vaccini al giorno, un grandissimo sforzo ispirato alla sicurezza e all'efficienza. Un modello realizzato in 20 giorni e del tutto replicabile. - Questa è una fabbrica. Quindi abbiamo pensato a una catena di montaggio. Le quattro fasi semplici che compongono il processo di vaccinazione che però devono essere fatte in una precisa sequenza: la registrazione, poi abbiamo l'anamnesi, i medici decidono se la persona può essere vaccinata in sicurezza, abbiamo l'inoculazione e poi abbiamo l'osservazione e l'uscita. Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza hanno già iniziato qualche giorno fa, ma continuano ad arrivare per garantire a se stessi e le persone con cui vengono a contatto. - Per noi la vaccinazione è davvero un dovere. Facciamo questo vaccino sicuramente per noi, per le nostre famiglie, ma essenzialmente per i cittadini con cui veniamo a contatto. - Ed è la convinzione di tutti. - Sono contenta di fare il vaccino, di avere l'opportunità di farlo. - Dobbiamo farlo. Una cosa che va fatta, è meglio che lo facciamo. Dobbiamo tutelare noi stessi, la nostra famiglia e soprattutto la comunità e il cittadino per il quale lavoriamo. Proseguono intanto le vaccinazioni per gli over 80, mentre lunedì si inizierà con il personale scolastico, docente e non docente. A metà marzo detenuti e polizia penitenziaria, ma i ritmi sono dettati dalla disponibilità di vaccino, la speranza è poter cambiare marcia, la corsa contro il tempo è costante.

pubblicità
pubblicità