Primo maggio No Tav, polemiche a Torino

30 apr 2019

“Quest'anno ci prendiamo il Primo Maggio”. Tutto comincia con questo manifesto con cui i No TAV ufficializzano la loro partecipazione in massa al corteo di Torino, da sempre uno dei più tesi d’Italia. La prima risposta arriva dai sindacati. “Il Primo Maggio è la festa del lavoro e non va assolutamente strumentalizzata” dichiara la CGIL piemontese, che poi precisa “Sono tutti benvenuti al corteo, purché manifestino pacificamente. Siamo certi che Polizia e Carabinieri lo garantiranno”. Nella polemica interviene anche il Partito Democratico Cittadino. Sfruttare un palcoscenico nobile, come quello del Primo Maggio, per rivendicare posizioni, mi sembra del tutto strumentale. Alla TAV piacciono, crea lavoro crea sviluppo, quindi, è implicito il fatto che chi viene a manifestare anche il Primo Maggio, manifesta anche per un'opera strategica, importante come il TAV. Avete paura che possano esserci dei disordini in questo corteo? Bah, insomma, le avvisaglie ci sono, io spero che non succeda nulla, anche perché con noi ci sono amici e compagni che vengono in maniera pacifica, manifestare sarebbe davvero sgradevole, che tutto si potesse risolvere in scontri che davvero non gioverebbero a nessuno. Questa la risposta del Movimento NO TAV. Ci è stato detto per mesi che il TAV porta lavoro è la soluzione per tutti i mali dell'economia. Noi pensiamo una cosa profondamente diversa e abbiamo anche i dati certi per poterlo dire. E quindi ci sembra giusto andarlo a dire al Primo Maggio e dirlo proprio ai lavoratori e a chi sfila. Le nostre manifestazioni sono pacifiche, non c'è motivo di pensare, di pensare altro. Certo che io ho letto le prime dichiarazioni della CGIL che ha detto che Polizia e Carabinieri penseranno a tutto. Non è questo il modo di costruire una manifestazione.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.