Puglia, ecco il piano per la riapertura delle scuole

02 mar 2021

Il 27 gennaio del 2021 la riapertura in sicurezza delle scuole in Puglia viene considerata evidentemente ancora possibile. Porta quella data, infatti, la delibera di giunta numero 131 che ne fissa gli indirizzi operativi. Si va dal referente Covid già individuato negli istituti scolastici a quello che ogni Asl dovrà riservare alla scuola. Ma la vera grande novità sono i Toss, il team di operatori sanitari scolastici che dovranno garantire finalmente in maniera costante, screening e monitoraggio. La delibera stabilisce che dovranno essere coordinati da referente covid presso l'ASL e costituiti da assistenti sanitari, infermieri e tecnici della prevenzione, personale interno quindi, nel rapporto di un operatore ogni 1500 alunni tra i 6 e 19 anni. In questo schema la distribuzione indicativa per provincia. La scuola pugliese alla fine dovrebbe ritrovarsi un esercito di circa 355 operatori sanitari, da impegnare in uno screening sistematico del personale con tamponi ogni 14 giorni in tutte le operazioni di monitoraggio e gestione dell'emergenza, ma con l'esercito che sarebbe dovuto entrare in azione dal primo di febbraio ad oggi non è ancora sceso in campo, le ASL hanno avviato il reclutamento del personale. Alcune sarebbero anche pronte, ma nel frattempo le varianti del virus hanno modificato il quadro generale, spingendo la regione a propendere per una prevalenza della didattica a distanza, anche a costo di un duro braccio di ferro con il Tar. È partita invece, almeno questa, la campagna vaccinale per il personale scolastico di cui pure il piano per la riapertura di sicurezza parlava. Le autorità sanitarie regionali sono certe di poter chiudere la prima fase entro marzo. Dopodiché, se l'andamento della curva epidemiologica dovesse consentirlo, tutti si aspettano la discesa in campo finalmente dell'esercito dei Toss.

pubblicità
pubblicità