Quarta ondata Covid-19, salgono contagi in Europa

09 nov 2021

Preoccupa la Germania che registra la più alta incidenza settimanale di contagi dall'inizio della pandemia: 213,7 ogni 100 mila abitanti: il doppio della scorsa settimana, tanto che in Sassonia è entrato in vigore il divieto di partecipazione alla vita pubblica per chi non è vaccinato. Stessa scelta fatta dall'Austria: solo i vaccinati e i guariti possono andare al ristorante o dal parrucchiere, partecipare a eventi sportivi o usare impianti di risalita. Restrizioni che hanno comportato un immediato aumento delle somministrazioni. Salgono i ricoveri anche in Francia mentre nel Regno Unito il governo Johnson sta valutando restrizioni ai viaggi per chi rifiuta la terza dose. E persino la Danimarca pensa al ripristino del Green Pass, sospeso a settembre. Ma la situazione più drammatica resta quella dell'Europa dell'Est. La Bulgaria ha il più alto numero di decessi pro capite al mondo e il tasso di vaccinazione più basso dell'intera Unione Europea: 22%. Di poco più alta la percentuale in Romania che fa i conti con decine di migliaia di casi e terapie intensive al collasso. Sotto il 30% anche Bielorussia e Ucraina mentre in Russia, nonostante i sette giorni non lavorativi imposti la scorsa settimana dal Presidente Putin, si contano oltre 1.200 morti e circa 40 mila contagi nelle ultime 24 ore.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast