Questione migranti, a Lampedusa centro al collasso

21 set 2019

Il centro di accoglienza di Lampedusa è al collasso. In questo momento nella struttura di Contrada Imbriacola ci sono trecento persone, ne potrebbe ospitare al massimo un centinaio. Gli ultimi migranti sono arrivati in ordine di tempo, ieri notte, poco dopo le 23. A bordo di un barchino sono giunte sull'isola 107 persone, tutte probabilmente provenienti dalla Tunisia. Rintracciate, sono state portate anche loro nel centro. I trasferimenti vanno a rilento e, con l'arrivo del maltempo, è a rischio anche il traghetto di linea che viene inutilizzato per portare i migranti da Lampedusa a Porto Empedocle. La situazione sull'isola è difficile. "L'unico problema è provocato sempre diciamo dai tunisini, che l'altro giorno hanno inscenato una manifestazione sulla piazza della chiesta e ora la stragrande maggioranza non ci sono più in piazza, ma ne sono rimasti alcuni che bivaccano tutta la giornata di fronte alla piazza della chiesa. Intanto in mare aperto si trova la nave Ocean Viking di medici senza frontiere ed SOS Mediterranee. A bordo 217 persone, 35 sono state salvate in acque territoriali maltesi e potranno sbarcare nel porto della Valletta. Gli altri, hanno fatto sapere le autorità dell'isola di Malta, no. Le ONG contestano il provvedimento e chiedono un intervento immediato all'Europa per far sbarcare le persone ancora a bordo. Tra loro, ricordano, ci sono anche donne e tanti bambini.

pubblicità