Riapre villa d'Este a Tivoli con percorsi anti-contagio

27 mag 2020

Termina il lockdown per uno dei giardini più belli al mondo e riapre Villa D'Este. Una sorta di nuovo inizio che, dopo oltre due mesi di chiusura al pubblico, chiaramente prevede regole ben precise. Abbiamo predisposto tutti gli elementi perché uno possa piacevolmente passeggiare al nostro interno. Ad esempio, avete immaginato dei percorsi obbligati. Questo fa sì che le persone non si incrocino e non ci siano assembramenti. Per il giardino abbiamo 200 persone in contemporanea che hanno un percorso per il quale chi entra da Piazza Trento, poi esce da un'altra parte della Villa, quindi, in questo modo, tutta la traiettoria di visita fluisce in maniera del tutto naturale. Mascherine obbligatorie, in quanto percorso museale, e finalmente anche le ville di Tivoli, patrimonio dell'umanità, dell'Unesco e della cultura possono ripartire. I visitatori già ci sono, arrivati a decine, la speranza – è inutile dirlo – è che la riapertura di questo straordinario patrimonio possa accompagnarsi ad una ripresa sociale e ovviamente anche economica. Il settore più colpito nella città è proprio quello del turismo, con tutto il suo indotto. Attività commerciali, ricettive, ristorative e il centro urbano di Tivoli è di fatto un albergo diffuso nel quale si contano circa 180 bed & breakfast e nel mese di gennaio, prima del lockdown, le ville avevano raggiunto i 29 mila visitatori, il doppio rispetto allo scorso anno. Dunque, ci si aspettava un 2020 straordinario, poi l'epidemia ha fermato tutto e oggi ci si rivolge soprattutto a un turismo di prossimità. A giugno i residenti di Roma avranno una scontistica del 50 per cento, perché pensiamo che un bacino così interessante, come quello romano, debba in qualche modo anche essere facilitato. È un momento non facile per tante famiglie e la cultura deve essere a disposizione di uno spettro più ampio possibile. Siti da scoprire e riscoprire, luoghi aperti tra verde e acqua. La vera protagonista, che grazie soltanto alla gravità, restituisce immagini e persino musica, attraverso una sorta di carillon alimentato da un flusso d'aria provocato dalla caduta dell'acqua. Un capolavoro di ingegneria, dove tra terrazze e pendii si vive soprattutto un'esperienza, un viaggio nell'arte e nella bellezza.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast