Ricciardi: italiani non possono scegliere il vaccino

03 feb 2021

Da marzo aprile in poi scatta una seconda fase, che non è neanche lontanamente paragonabile a questa attuale che è relativamente, dico relativamente, facile perché vaccinare 250 mila italiani al giorno, 7 giorni alla settimana, 24 ore al giorno, perchè questo si tratterà di fare, è un'altra cosa. La scienza, e questo è sempre stato così, sa quale è il vaccino migliore per quella fascia di popolazione. Lo facciamo già per l'influenza. Il vaccino anti influenzale di un certo tipo viene dato ai giovani, Quello invece di un altro tipo viene dato agli anziani. Questo tipo di scelte non le possono fare i cittadini perché non hanno gli strumenti per distinguere tra vaccino adiuvato, vaccino genetico, vaccino adenovirale, etc. Per cui è opportuno che anche in questo caso ci sia una linea guida nazionale, venga ben spiegata ai cittadini.

pubblicità
pubblicità