Rigidità e dati, l'approccio dei Carabinieri per i controlli

05 dic 2021

Controlli capillari sui trasporti, negli esercizi commerciali in bar e ristoranti per garantire la sicurezza e il rispetto delle regole imposte all'introduzione del cosiddetto super Green Pass, ma anche e soprattutto per informare il cittadino. La nuova normativa che entrerà in vigore dal 6 dicembre sarà più stringente nei confronti dei non vaccinati anche in regioni che si trovano in zona bianca, così com'è la Sicilia in questo momento. "Questi controlli che verranno avviati in realtà sono solo un ulteriore rafforzamento e miglioramento di quelli che comunque le Forze dell'Ordine, in particolare l'Arma dei Carabinieri, grazie anche alla sua capillarità e presenza sul territorio e con chiaramente l'attività sinergica che viene svolto assieme alle specialità, prime fra tutte, il comando Carabinieri della tutela per la salute hanno da tempo avviato. Verranno svolti soprattutto anche in relazione ai trasporti urbani e extraurbani. Le forme di controllo verranno come previsto e comunque avviate soprattutto su fermate o altro, allo scopo di non creare disagio e diciamo problematiche per i normali pendolari. Sono però naturalmente importanti perché garantiscono un ulteriore verifica delle condizioni sanitarie e permettono, anche per chi è già in regola, una sicurezza maggiore nel trasporto. Per quello che riguarda invece l'attività svolta prevalentemente dai NAS Carabinieri, come quello di Palermo, è un ulteriore rafforzamento anche delle nostre attività che proseguono anche con controlli a esercizi di ristorazione, esercizi, zone luoghi di lavoro, farmacie." I controlli saranno a tappeto ma gli operatori nei primi giorni, oltre a verificare l'applicazione della normativa, avranno anche il compito di chiarire agli utenti tutte le perplessità sul super Green Pass. "Il nostro approccio come sempre stato è quello naturalmente di far rispettare le normative. Capiamo anche che al susseguirsi di queste nuove norme si possa ingenerare anche negli utenti momenti di confusione e difficoltà ma invitiamo proprio sotto questo aspetto a rivolgersi ai nostri comandi arma, nel caso abbiano dubbi o altro, a telefonare ai nostri comandi dove i nostri operatori quotidianamente, ma lo fanno sin da quando ci sono state le problematiche dell'emergenza e la pandemia, forniscono numerose informazioni che possono servire a sapere per la persona in che modo debba regolarsi e che cosa deve fare per poter rispettare al meglio le normative.".

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA