Roma blindata e controlli imponenti, ecco il piano sicurezza per il G20

28 ott 2021

Non solo la zona rossa ma un'intera città da controllare. E i numeri per farlo sono imponenti. Perché sono oltre 5 mila gli appartenenti alle Forze dell'ordine impegnati nella sicurezza del G20, migliaia di questi arrivati dalle altre regioni d'Italia. Poi c'è la zona rossa nel quartiere dell'Eur, 10 km quadrati dove dalle 16 di venerdì solo gli addetti ai lavori e i pochi residenti dell'area potranno accedere. "Questo è l'ingresso della nuvola, l'area di massima sicurezza all'interno della zona rossa, è qui che si svolgeranno i principali eventi del G20." Le bonifiche all'interno della struttura sono costanti, all'esterno ci sono già presidi blindati, cecchini e tombini che vengono saldati. Ma in una capitale dove la parola d'ordine è massima allerta le aree sensibili da presidiare si moltiplicano dal centro città alle residenze delle delegazioni, come si moltiplicano le aree che saranno precluse al traffico e alla sosta con la prefettura che chiude anche le scuole nel sabato del G20. Al Colosseo la visita delle first lady è intanto prevista per la sera del 30 e si diversificano anche le forze in campo con i Carabinieri che schierano le SOS e le API. "Vengono impiegate le aliquote di primo intervento e le squadre operative di supporto, queste due unità hanno la caratteristica di avere un addestramento specifico e un target a sua volta ben delineato che è costituito da quello che viene definito 'active shooter' ovvero sia un potenziale soggetto, una potenziale minaccia di livello critico, armata, che può agire nei confronti della popolazione." L'aeroporto di Fiumicino, qui atterrano i Capi di stato e di Governo del G20, Joe Biden compreso, questa è l'area dedicata per chi ha il convoglio che lo preleva, direttamente dalla scaletta dell'aereo senza passare per il gate del cerimoniale, sono gli obiettivi considerati più sensibili ed anche qui il presidio e le procedure di bonifica sono continue e poi ci sono le manifestazioni quelle previste, tre cortei in tutto e quelle che invece potrebbero svolgersi senza autorizzazione per questo il controllo della rete e dei social da parte delle Forze dell'ordine è particolarmente attento ad intercettare possibili appuntamenti, che potrebbero concentrarsi anche a ridosso della zona rossa, il tutto mantenendo inalterati i servizi ordinari di controllo del territorio.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast