Roma, fermato uomo che ha sfregiato due preti

08 gen 2017

È una delle quattro basiliche papali di Roma, tra le chiese più sorvegliate, uno degli obiettivi sensibili. Qui, ieri pomeriggio, duecento fedeli circa recitavano il rosario. Un uomo è entrato, si è diretto in sacrestia, ha colpito con un coccio di bottiglia il sacrestano e il padre superiore al volto, poi è scappato via. Pochi secondi e poche parole farfugliate “sono incompreso, la Chiesa non mi capisce”, poi le urla e il sangue. Renzo Cerro, quarantadue anni, di Roccasecca, in provincia di Frosinone, è stato bloccato da una pattuglia dei Carabinieri che vigilava all’esterno della basilica. Ha cercato di disfarsi del coccio di bottiglia e di scappare, ma è stato fermato e portato in caserma. L’uomo, che ha precedenti penali, soffrirebbe di problemi psichici. Un “senza fissa dimora”, che bazzica da tempo nella stazione, che è a pochi passi dalla chiesa. Le indagini proseguono per chiarire i motivi del gesto e per capire se conoscesse le persone che ha aggredito. Il sacrestano, padre Angelo Gaeta, è ricoverato al Policlinico Umberto I per una profonda ferita, dallo zigomo al mento. Nello stesso ospedale anche l’altro sacerdote, padre Adolfo Ralph, colpito più lievemente ad una guancia.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast