Roma, tassista rompe setto nasale a un cliente

07 dic 2019

Trenta giorni di prognosi, la rottura del setto nasale. Tanto è costato ad un passeggero italiano ad aver insistito per l'applicazione del tassametro. Appena sbarcato a Roma da Madrid un passeggero sulla sessantina, si è diretto verso l'area taxi del terminal 3 dell'aeroporto di Fiumicino, Qui ad un tassista regolare in attesa di clienti nell'area sosta ha chiesto se accettava la corsa e l'applicazione del tassametro. La scena è stata ripresa dalle telecamere di sicurezza di aeroporti di Roma. L'uomo si rivolge al tassista che appare visibilmente irritato, tanto da rifiutare il carico dei bagagli, mentre i due discutono un'assistente al servizio taxi fa salire a bordo della stessa vettura, un altro cliente. Il primo viaggiatore non si arrende, bussa più volte al finestrino. Il tassista, infuriato, scende dall'auto e lo colpisce con un pugno. Una scena di ordinaria follia che, grazie alle telecamere di ADR, viene immortalata e permette l'immediata identificazione dell'aggressore denunciato per lesioni per futili motivi. L'uomo, soccorso è stato trasportato all'ospedale. Immediata anche la reazione del Sindaco di Roma, Virginia Raggi che in un tweet, chiede il ritiro della licenza al tassista.

pubblicità
pubblicità