Sbarcati a Genova i 100 migranti salvati a Lampedusa

02 giu 2019

E' arrivata in rada di prima mattina la Cigala Fulgosi, il pattugliatore della Marina militare italiana, che giovedì scorso ha salvato 100 migranti su un gommone alla deriva 90 miglia a sud di Lampedusa. Alle 8:42 ecco che attracca al molo di calata Bettolo nel porto di Genova. I primi a scendere sono i 23 minori e le 17 donne a bordo. Sei sono incinte, una è addirittura al settimo mese di gravidanza. Qualcuno viene portato in ospedale mentre gli uomini sul ponte del pattugliatore aspettano il proprio turno per essere visitati uno alla volta, poi scendono per l'identificazione e per le prime cure. Alcuni sospetti casi di scabbia, una bambina di cinque anni con lievi scottature per il sole, ma le condizioni generali di salute sono buone. Sono tutti codici verdi, non ci sono in questo momento urgenze particolari, solo alcuni casi che necessitano un approfondimento sono stati inviati negli ospedali cittadini. Sono stati due giorni impegnativi in mezzo al mare, in quelle condizioni, con tanti bambini e con alcune donne in stato di gravidanza, Hanno anche riferito che ci sono stati dei morti durante quel periodo. Quando erano ancora sul gommone? Quando erano ancora sul gommone, si. I migranti, provenienti da sei nazioni diverse dell'Africa, salgono su due autobus diretti in strutture della CEI. Poi saranno trasferiti in 5 paesi europei e in Vaticano, "nessun immigrato sarà a carico dei contribuenti italiani", conferma Matteo Salvini, "l'Italia finalmente non è più sola", conclude il ministro degli Interni. Ma a Genova molti la pensano diversamente. I portuali, ad esempio, che accolgono i migranti con questo striscione prima appeso sulla Lanterna, poi rimosso. Genova non ha mai detto che non riesce ad accogliere, le indicazioni in questo momento sono diverse, 100 persone, 100 amici che hanno bisogno, Genova, nonostante sia un po' rude nella crosta esterna, il cuore è ancora tenero.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.