Sciopero generale: coinvolti anche treni, no scuola e sanità

15 dic 2021

Sono migliaia a incrociare le braccia. È uno sciopero generale di 8 ore per i lavoratori pubblici e privati, ma con alcune esclusioni. Non si fermeranno sanità, scuola, poste e servizi ambientali. Stop invece per i trasporti e per gli altri servizi pubblici e i settori privati, dalla pubblica amministrazione all'industria e ai servizi. Solo per fare qualche esempio. gli autonoleggi, le autoscuole, i trasporti funebri o le funivie. La protesta scende anche nelle piazze, con lo slogan Insieme per La Giustizia, CGIL UIL manifestano in 5 città, Roma, Milano, Palermo, Bari e Cagliari. Nella capitale, in Piazza del Popolo, interverranno i segretari generali Maurizio Landini e Pierpaolo Bombardieri. Disagi in vista soprattutto per i trasporti, in quello ferroviario lo stop sarà dalla mezzanotte alle 21 nel rispetto delle fasce di garanzia e dei treni garantiti per la media e lunga percorrenza. Non si fermerà invece Trenord Lombardia, per agitazioni ravvicinate. Nel trasporto aereo il personale navigante e gli addetti alle attività operative degli aeroporti scioperano dalla mezzanotte alla mezzanotte successiva, nel rispetto delle fasce di garanzia dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21. Nel trasporto pubblico locale, nel rispetto delle fasce di garanzia, lo sciopero interessa bus, tram e metropolitane in tutte le città italiane ad esclusione di Venezia e Bari, secondo modalità diverse. Si ferma anche il personale delle autostrade oltre che di traghetti e navi, ad eccezione delle linee essenziali di collegamento con le isole. Lo stesso dicasi per gli autotrasportatori e gli addetti alla logistica. Nuova stagione di proteste anche per i riders è più in generale per tutti i ciclofattorini, da mesi in attesa di norme certe per una categoria divenuta essenziale durante la pandemia.

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA