Scuola,in Puglia a casa ultime tre classi superiori

23 ott 2020

Da lunedì, e per 3 settimane, migliaia di studenti pugliesi rimarranno a casa. La didattica a distanza per le ultime 3 classi delle scuole superiori è la misura con la quale il Governatore, Michele Emiliano, spera di decongestionare, nelle ore di punta, il sistema del trasporto pubblico locale. Sono i più grandi, insomma, quelli che peraltro impegnano di più il trasporto scolastico e che , contemporaneamente, sono anche quelli che vivono di più nella società, quindi, tenere a casa, durante le ore della scuola, 120 mila pugliesi, significa anche abbassare, rallentare, il numero dei contagi. Ma la misura adottata dalla Regione, non trova d'accordo i sindacati. Non c'era assolutamente bisogno di procedere alla sospensione, sarebbe stato più ragionevole parlare di didattica integrata, piuttosto che di sospensione e didattica a distanza. Nessuna stretta, invece, almeno per il momento, sulla movida. Nel capoluogo, il sindaco Decaro ha individuato alcune zone nelle quali è vietata la sosta per evitare assembramenti, i locali restano aperti, ma il coprifuoco, anche qui, è ormai dietro l'angolo. Siamo molto preoccupati per quanto ci consideriamo una Regione fortunata per quello che abbiamo fatto in questi 4 mesi di riapertura, gli scenari possibili non lasciano presagire niente di buono.

pubblicità