Scuole, 1 miliardo in più e 50mila assunzioni per riapertura

06 ago 2020

400 milioni nel 2020 e 600 milioni nel 2021. Raddoppia in pratica il fondo per l'emergenza epidemiologica da Covid-19 istituito con il Decreto rilancio presso il Ministero dell'Istruzione. L'annuncio della risorsa contenuta nella bozza del nuovo decreto legge che l'esecutivo sta per varare, è arrivato proprio in coincidenza con la chiusura della gara europea per la fornitura di banchi monoposto, alla quale hanno risposto 14 società, sia italiane che estere. Il 14 settembre si ripartirà dunque con ulteriori fondi considerati fondamentali in tema di sicurezza, soprattutto in termini di personale che dovrà essere previsto su un numero maggiore di ore di apertura delle aule, scaglionando ingressi e lezioni. Le nuove risorse sono quindi, in parte minore, destinate ad ampliare gli spazi dedicati all'insegnamento, anche attraverso l'affitto di strutture temporanee e l'alternanza dell’attività didattica, le cosiddette attività ludico ricreative. La maggior parte sarà però impegnata per l'attivazione di ulteriori posti di personale docente, amministrativo, tecnico ed ausiliario a tempo determinato. “50.000 unità di personale in più per la ripresa”, l'annuncio del Ministro Lucia Azzolina che ha quindi convocato in videoconferenza le organizzazioni sindacali proprio per firmare il protocollo per il riavvio in sicurezza dell'anno scolastico, forte dei soldi in arrivo e della soddisfazione per l'esito della gara d'appalto sui banchi che molti pensavano, invece, andasse deserta per l’esiguo tempo di fornitura a disposizione.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.