Seggiolino auto, pronti incentivi e rinvio sanzioni

08 nov 2019

Il seggiolino salva bebè in auto per i genitori con bimbi fino a quattro anni è obbligatorio, ma l'entrata in vigore della legge scatena un coro di critiche. Il perché è soprattutto pratico, molte famiglie non sono riuscite ad installare per tempo il dispositivo sulle loro auto e se beccati potrebbero essere suscettibili di multa e sottrazione di punti dalla patente. In allarme le mamme. Me l’ero dimenticato, ma mio marito mi ha chiamata, fa: guarda che da oggi bisogna prendere… dico okay, lo faremo oggi… tra oggi e domani. Non credo che oggi si fermerà la polizia e ci dirà qualcosa. No. Non lo sapeva? Non sapevo nulla. Le modalità si potrebbero un po' migliorare dato che c'è stato un preavviso di poco tempo. Un provvedimento di buonsenso per evitare tragiche dimenticanze, è stato trasformato in una nuova tassa sui figli, è la denuncia della Lega che promette battaglia in tutte le sedi istituzionali, perché al di là delle sanzioni, istallare il nuovo dispositivo di allarme costa circa 70 euro. Pronta la replica del Ministro delle Infrastrutture. Per dare più tempo per adeguarsi all'obbligo, è necessario un altro intervento di legge dice, Paola De Micheli quindi stiamo studiando in quale decreto inserire l'emendamento, perché sia il Partito Democratico che altri partiti si sono detti disponibili a posticipare l'entrata in vigore delle sanzioni. Previsto anche un incentivo di 30 euro per le famiglie. Noi daremo 30 euro alle famiglie che acquisteranno questi dispositivi. Il dispositivo che costa meno in commercio costa 29 euro. Per questa ragione abbiamo scelto 30 euro di bonus per le famiglie. La discussione che si è animata, giustamente in Parlamento, probabilmente porterà ad un emendamento per spostare le sanzioni. Ma non credo che si possa rimettere in discussione l’obbligo di questi dispositivi.

pubblicità