Sindacalista morto, il premier Draghi: "Fare chiarezza"

18 giu 2021

Mario Draghi ha subito sottolineato la gravità dell'accaduto. È necessario che si faccia chiarezza, è il pensiero del Premier, sono molto addolorato per la morte di Belakhdim. Durissime le reazioni dal mondo della politica e anche dal mondo dei sindacati, per la morte del sindacalista e rappresentante Adil Belakhdim, investito da un camion davanti ai cancelli della Lidl nel Novarese. Necessario fare chiarezza, scrive il Presidente della Camera Roberto Fico, bisogna tenere alta la guardia tutelando i diritti dei lavoratori in ogni contesto. La condanna del Ministro del Lavoro Andrea Orlando. "Sto acquisendo tutte le informazioni per comprendere la dinamica dell'incidente, non possiamo che manifestare il cordoglio e la vicinanza alla famiglia e condannare questo episodio, cercando di capire se ci sono elementi di volontarietà o meno, naturalmente prima di esprimere un giudizio. Ma quello che va affermato in ogni caso è che non si può rischiare la vita per difendere i diritti dei lavoratori". Parole di dolore e di condanna arrivano da tutte le forze politiche e dalle organizzazioni sindacali. La morte di un sindacalista, investito durante un presidio sindacale, è un fatto gravissimo inaccettabile dice il Segretario Generale della CGIL Maurizio Landini, che sottolinea: nella logistica si stanno verificando troppi episodi di intimidazione e di violenza, che mettono seriamente in discussione le libertà sindacali. CGIL CISL e UIL hanno annunciato lo sciopero dei lavoratori del sito Novarese della logistica nei prossimi due giorni.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast