Sindacalista travolto e ucciso, camionista ai domiciliari

21 giu 2021

Non si è fermato per paura. Questa è la versione del camionista che ha travolto Adil Belakdim, sindacalista di 37 anni, uccidendolo lo scorso venerdì a Biandrate. Lo ha affermato durante l'udienza di convalida dell'arresto, il gip ha disposto gli arresti domiciliari per Alessandro Spaziano, 26 anni, di Dragoni in provincia di Caserta. É accusato di omicidio colposo stradale, omissione di soccorso e resistenza a pubblico ufficiale. Sul luogo di fronte al magazzino Lidl, dove era in corso una manifestazione, c'erano anche Forze dell'Ordine, un agente della Digos ha esibito il distintivo, posandolo sul parabrezza del camion, intimando l'alt, ma il ragazzo non si è fermato. Era spazientito dall'attesa, dopo aver scaricato la merce che ogni settimana portava al nord. Si è riferito anche di un diverbio con i manifestanti. Adil, origini marocchine, era impegnato da tempo nella difesa dei diritti dei lavoratori con il sindacato dei Si Cobas, era padre di due figli. Il camionista ha raccontato ai magistrati di non aver avuto alcuna intenzione uccidere, appena imboccata l'autostrada, al casello di Novara Ovest ha chiamato il 112, mentre i soccorritori tentavano invano di rianimare Adil.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast