Sisma centro Italia, 4o Natale di Amatrice dopo terremoto

25 dic 2019

Il primo pensiero di chi si unisce nella nuova Chiesa per la messa di Natale, va a chi non c'è più. Davanti alla statua del Cristo Sofferente dono di un artista senese il messaggio del Vescovo di Rieti Domenico Pompili, è centrato sull'importanza di vivere il presente di voltare pagina con speranza e fiducia. Per ricominciare bisogna avere entusiasmo e bisogna avere speranza. Ognuno di noi può dare un contributo, avendo entusiasmo e speranza. Le macerie sono quasi scomparse, il dolore resta. Ad Amatrice, dice l'ex Sindaco Pirozzi esiste il terremoto e il dopo terremoto. Noi oggi siamo vivi per voi perchè tutto quello che oggi c'è è frutto della solidarietà dei privati per cui oggi è una grande giornata per l'Italia, quell Italia vera, umile, fatta di tante belle persone. Il 24 agosto del 2016 questo antico borgo è stato cancellato da uno dei terremoti più disastrosi che l'Italia abbia mai conosciuto alle 3 e 36 nel cuore della notte la terra ha tremato. 299 persone hanno perso la vita oltre 4000 gli sfollati. Sono passati tre anni e mezzo sulla Torre imbracata l'unica rimasto in piedi del centro storico, sventola il tricolore. Sono 3500 gli edifici da ricostruire le gru oggi sono ferme, ma i sei cantieri aperti per ricostruire il Paese lavorano senza sosta. 60 dei 90 appartamenti nuovi saranno pronti per il prossimo agosto. Cinque giorni fa la posa della prima pietra per il cinema, teatro e a gennaio il progetto del nuovo ospedale. Chi è rimasto qui vive in queste casette 1800 anime prima del terremoto erano 2006. Noi qui diciamo ecco oggi è una bella giornata però siamo vissuti nella sala si vive molto bene, diciamo, io con la mia famiglia ci stiamo tranquillamente. Anche perché stiamo aspettando praticamente la ricostruzione di tutto il Paese. Oggi è il giorno di Natale, rabbie e disillusioni vengono messe da parte. Oggi c'è posto solo per la speranza.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.