Sky TG24 nel Covid hotel dedicato ai bambini

11 dic 2020

Era stato aperto il 28 marzo scorso, nei giorni più neri della prima ondata, fino al 30 giugno ha ospitato una trentina di minori. Il covid hotel Zumbimbi è tornato operativo il primo dicembre scorso e da allora sono arrivati tre minori: il più piccolo ha sette anni e il più grande 17. Sono assistiti h24 da un operatore, la gestione sanitaria è di Ats che viene qui per i tamponi, il pronto soccorso del vicino ospedale San Paolo è a disposizione per eventuali emergenze. Benedetta Rho della cooperativa "La cordata" è la responsabile del progetto e ci accompagna vedere gli spazi dedicati ai ragazzi. Questa struttura è rivolta ai minori tra i sei e 16 anni, che hanno o i genitori ospedalizzati, o comunque provengano da una comunità, ma che non hanno una rete famigliare amicale che si possa occupare di loro in questo momento di positività. Alla zona isolata, si accede dal giardino, le stanze sono distribuite lungo un corridoio. Chi arriva qui è asintomatico e la mattinata dedicata alla dad. In questo spazio esterno si può passeggiare, poi tante attività online vengono organizzate da volontari, disegnatori, insegnanti, persino un esploratore dell'Antartide che racconta le sue avventure. Sono minori che arrivano con un portato emotivo molto faticoso, perché sono stati, come dire, non possono stare nella loro famiglia, nel luogo in cui vivono e quindi ricreare quegli aspetti famigliari di vicinanza emotiva e affettiva con delle norme sanitarie che ovviamente implicano una distanza, è sicuramente l'aspetto su cui lavoriamo quotidianamente per farli sentire a casa e accolti.

pubblicità