Spiagge affollate in Liguria dopo il lockdown

06 giu 2020

Mare piuttosto vivace. Grecale che soffia deciso e nuvole che a volte nascondono il sole con l'isolotto di Bergeggi sullo sfondo. Si poteva sperare in un tempo migliore, qui Liguria, in questo primo fine settimana dopo l'apertura dei confini, ma il richiamo del mare è stato comunque molto forte. Siamo a Noli, bandiera blu nel savonese. Sul lungomare si passeggia con la mascherina e sulla spiaggia libera, almeno per ora, il distanziamento tra gli asciugamani sembra assicurato. Direi che è ora che si ricominci a vivere. Mascherina anche sulla spiaggia? La prudenza non è mai troppa. Sinceramente credevo più confusione, ma credo che il tempo abbia aiutato a stare un po' più distanziati, quindi quello che immagino per il futuro è un po' preoccupante, ma vedremo come sapranno gestirlo. Qualche stabilimento non è ancora pronto. Tutti hanno dovuto rinunciare a ombrelloni e cabine per rispettare le nuove regole che vengono spiegate ad ogni cliente. Vi ricordo che dovrete indossare la mascherina per tutti gli spostamenti che farete nella spiaggia. Potete toglierla quando siete all'ombrellone oppure per andare in acqua. Per tutti gli altri spostamenti è necessario l'uso della mascherina. Il tempo di firmare questa autocertificazione, poi si può andare in spiaggia, ma anche qui ci sono regole da rispettare. Innanzitutto ogni ombrellone deve avere a disposizione almeno 10 mq di spazio, non può ospitare più di cinque persone che ovviamente devono essere conviventi Qui non c'è l'obbligo di indossare la mascherina, come abbiamo sentito. Se però vogliamo sostare sul bagnasciuga dobbiamo indossarla e poi vale sempre la regola del distanziamento di almeno un metro tra una persona all'altra. Ostacoli, difficoltà che non hanno fermato i turisti che qui per il 90% arrivano da Piemonte e Lombardia. Dopo tre mesi di clausura era tanto desiderato. Siamo contenti di essere qui, anche se il tempo è un po' inclemente, ma è un'uscita con le ali. C'è qualche disdetta? Non sono molti, ma qualcheduno c'è stato, soprattutto le famiglie con bambini con la paura di doverli gestire in spiaggia a distanza di un metro dai compagni che rivedono dopo un anno e sono abituati a giocare insieme. Non è stato facile per alcuni. La difficoltà nostra è quella di mettere insieme le norme, la sicurezza e nello stesso tempo far vivere relax e vacanza alle persone. Questo è il nostro compito.

pubblicità

Vuoi vedere altro ?

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.