Statali, Sarà un ritorno graduale in ufficio

25 set 2021

La campagna vaccinale registra nuovi progressi ed è grazie a questo che il Governo sta disegnando un graduale ritorno alla normalità. Anche con l'estensione del Green Pass a tutti i lavoratori e Roberto Speranza non nasconde la propria soddisfazione. "Noi siamo ancora dentro la pandemia, non dimentichiamocelo. Abbiamo però risultati molto incoraggianti della campagna di vaccinazione. Stamattina siamo al 77,4% delle persone vaccinabili che hanno completato il ciclo. Siamo ormai a 83 milioni e 600 mila dosi somministrate nel nostro Paese, insomma è un numero molto, molto significativo che sta crescendo. Tra l'altro negli ultimi giorni, anche grazie alle scelte che abbiamo fatto, c'è un aumento significativo delle prime dosi e questo ci mette nelle condizioni di poter governare meglio l'epidemia, che però è ancora in corso e ci richiede tanta attenzione e tanta cautela". Dopo la firma del Dpcm con cui Mario Draghi ha sancito che per le pubbliche amministrazioni, dal 15 ottobre, la norma torna ad essere in presenza, ora devono essere varate le linee guida che stabiliranno i modi e la tempistica del ritorno in sede per 3 milioni e 200 mila dipendenti pubblici, di cui il 10%, però, non vaccinato. Forse se ne saprà di più dopo l'incontro di lunedì a Palazzo Chigi tra il Premier e i Sindacati. Il menù prevede che si parli del Green Pass ma potrebbe essere l'occasione per affrontare la fine, o quasi, dello smart working per gli statali. Solo il 15% infatti potrà continuare a lavorare da casa. Per coniugare il rientro con il rispetto delle norme anti-Covid il ritorno dovrà essere compatibile con i trasporti locali e, per evitare di stressare il sistema, l'ingresso sarà consentito ad orari diversi. La precedenza verrà data ai lavoratori che stanno davanti allo sportello a contatto con il pubblico. In una seconda fase rientrerà chi lavora negli altri settori. Per i dipendenti pubblici che non saranno muniti di Green Pass scatterà l'assenza ingiustificata e il mancato pagamento dello stipendio. La sanzione va da €600 a €1.500 per chi entra in ufficio senza certificato verde. Intanto il Governo è intenzionato a raccogliere il grido di dolore che arriva dal mondo dello spettacolo: l'obiettivo è quello di tornare al cinema, a teatro e negli stadi al 100% della capienza magari con uno step, in prima battuta, dell'80% delle presenze.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast