Tamponi a tappeto nelle scuole liguri

09 ott 2020

A Genova, è iniziata, dal liceo linguistico Deledda, la task force nelle scuole per la prevenzione Covid, attivata dalla Regione Liguria e dall'Azienda Sanitaria, con l'obiettivo di estendere i tamponi rapidi in tutti gli istituti: 70 mila studenti e 15 mila insegnanti, screening a tappeto e test direttamente tra i banchi. Praticamente, un tampioncino, assolutamente sottile, che viene inserito nella narice, all'interno della narice viene rigirato alcune volte, proprio per permettere un maggior contatto diretto al muco, e poi, stemperato all'interno di una provettina di diluizione, alcune gocce. È in tutto e per tutto simile al classico test di gravidanza, in cui la sbarretta positiva, rossa, in evidenza ci dice che il soggetto è positivo o negativo. Qui, abbiamo la risposta in sito, nel giro da un minimo di 8 minuti ad un massimo di 15 minuti, quindi, in estrema rapidità ha la possibilità immediatamente di dire che il soggetto è negativo, ed è questa l'unica certezza che avremo, oppure se è un soggetto non negativo, quindi, ha necessità di fare un ulteriore approfondimento. Su 180 tamponi, abbiamo avuto un caso positivo, completamente asintomatico. Il problema dei giovani non è tanto quello di infettarsi e ammalarsi, il problema è che i giovani, ragazzi e anche bambini, sono dei vettori fantastici di trasmissione. Nei prossimi giorni, entreranno in azione altri due squadre della ASL 3. Sarà data precedenza agli istituti dove, come qui, ci sono già state classi in quarantena e nei quartieri dove sono stati individuati cluster Covid, come il centro storico. Qualcuno rifiuta di sottoporsi al test per timore o perché la famiglia non è d'accordo, nel caso di minori, serve infatti il consenso firmato dai genitori. In questo liceo, i primi studenti sono quelli del quinto anno. Tanta ansia, sì, quello sì. È un servizio fatto bene, stragentili, tutto bene. Nella vostra classe l'avete fatto tutti? No, non tutti, due o tre, qualche assente, però in 18 su 24 l'abbiamo fatto. Ogni tampone rapido ha un corso di 12 euro, in Liguria, significa un investimento di oltre 1 milione di euro nella sola Provincia di Genova.

pubblicità