Tarlazzi, Uil trasporti, dopo tavolo AirItaly: luci e ombre

20 feb 2020

È stato un incontro che ha avuto luci per quanto riguarda la risposta in termini di ammortizzatori sociali che immediatamente possono garantire ai lavoratori un redditto, ombre perché il resto è tutto in itinere e va verificato anche nella strategia, nel Governo, e noi siamo impegnati ad incalzarli per sapere veramente cosa hanno in testa. Gli abbiamo anche ribadito che se siamo a questo punto è perché è mancato dal 2016 il monitoraggio che era previsto nell'accordo del 2016. E' mancato il monitoraggio e quindi ci sono delle responsabilità politiche, anche se non sono direttamente di questo Ministro ma sono dei dicasteri che allora firmarono l'impegno di monitorare l'andamento dell'azienda, cosa che non è stata fatta nonostante come sindacato abbiamo ripetutamente chiesto incontri ai Ministeri e fatto anche scioperi dove i lavoratori si sono sbarcati anche questa necessità di scioperare, ma nell'indifferenza totale dei Ministeri e del Governo. Quindi se siamo a questo punto c'è anche una mancanza, una responsabilità veramente politica di chi doveva amministrare, oltre a quella dei soci azionisti che avevano promesso un piano industriale mirabolante e non hanno fatto assolutamente niente. Però adesso, a questo punto, senza guardare quello che sono state le mancanze del passato, dobbiamo pensare al presente e dobbiamo pensare al futuro. Sul presente li incalzeremo per capire quello che hanno in testa. Secondo me una proposta potrebbe essere veramente da esplorare, potrebbe essere veramente quella che anche Fontana, il Governatore, ha detto, noi la condividiamo. L'altra è quella di rimettere insieme in questo Paese un sistema di regole affinché la la concorrenza non sia distorta come l'attuale concorrenza, che ha portato e sta portando alle crisi di tante aziende, regalando invece profittabilità alle aziende e alle compagnie straniere che fanno man bassa del nostro mercato. Questa è un po' la cosa che vi volevo dire. C'è lo sciopero del 25 di febbraio che è centrato su tutte queste questioni che vi ho appena detto, compresa la questione di Airitaly, sulla quale noi non ci disimpegniamo ma li incalzeremo costantemente. Questo è.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.