Tentato furto Ivrea, testimone: ho visto rapinatori fuggire

07 giu 2019

Mi son svegliata, la sirena fortissima e poi subito due colpi distinti, ma secchi proprio, perché poi tutto silenzio, così, rimbombano. Il primo istinto, mi son buttata per terra, perché non sapevo da dove provenivano sti... perché capivo che erano spari, perché colpi così non ne abbiamo mai sentiti e subito dopo sono scesa a prendermi il telefono e a chiamare il signore che abita sopra che sentivo che parlava per telefono, che aveva chiamato la Polizia lui e gli ho detto: “Matteo, Matteo, vieni giù”, perché mi sentivo male, mi sentivo soffocare e poi guardo lì e gli faccio: “c’è uno morto lì fuori, c’è uno morto”, gli ho detto. Aveva qualcosa in mano, però non riuscita a distinguere cos’era, era una così lunga, ma non sono riuscita a distinguere che cos’era, se era... Poteva essere un piede di porco o poteva essere anche un machete, chi lo sa, al giorno d’oggi.

pubblicità
pubblicità