Torino, apre nuovo hub per vaccinazioni

16 mar 2021

Nel nuovo Hub di via Artom, nella popolosa zona sud di Torino, proseguono le vaccinazioni agli ultraottantenni nei locali messi a disposizione del CUS. 1000 mq, divisi in 17 box ricavati nella palestra. Inaugurato domenica scorsa, questo centro che resta aperto 12 ore, dalle 8 alle 20, 7 su 7, avrebbe una capacità di 1200 vaccinazioni al giorno. Per ora i numeri sono molto inferiori. circa la metà, anche perché si possono somministrare solo dosi di Pfizer dopo la sospensione di AstraZeneca, che ha causato allarme in molti cittadini che avrebbero dovuto avere quel vaccino. Avevamo già avuto un primo calo nel numero dei presentati per il vaccino AstraZeneca dopo la prima notizia e il ritiro del primo lotto, che si era attestato attorno al 9% dei candidati. Oggi ci ritroviamo ovviamente con i centralini di nuovo impegnati nel dare risposte, però, c'è ancora anche fiducia perché ieri i cittadini si sono presentati dopo essere stati sospesi domenica per ricevere la vaccinazione Astra prima del blocco definitivo a livello nazionale. Intanto nel primo pomeriggio arriva la notizia tanto attesa: dai primi esami, l'autopsia sul corpo dell'insegnante 57enne morto a Biella domenica scorsa, poche ore dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino AstraZeneca, esclude qualsiasi correlazione tra la somministrazione del siero e il decesso. L'uomo sarebbe morto a causa di un problema cardiaco improvviso. Può portare dei ritardi questa sospensione di AstraZeneca? Sì ed è un peccato, perché la regione Piemonte è una delle regioni più performanti in tutte le classifiche di capacità di vaccinazione e sicuramente non poter far AstraZeneca dimezza questa possibilità. Tant'è che noi attendiamo con ansia e apprensione che giovedì Ema parli. Per l'Italia, per la Francia e per la Germania. Ed è fondamentale che parli con parole chiare e assolute, perché dobbiamo infondere sicurezza e fiducia, perché usciremo dalla pandemia solo quando saremo vaccinati tutti. Senza fiducia, non c'è vaccino.

pubblicità
pubblicità