Treno deragliato, accertamenti dei periti sul binario

12 feb 2020

Arrivano presto i consulenti nominati dalla Procura di Lodi. La loro attività si concentra nell'area dove il Frecciarossa è deragliato giovedì scorso, ovvero sul binario di scambio che non ha funzionato, sulle centraline e sul comando operativo. Sono qui per gli accertamenti irripetibili che serviranno a ricostruire la dinamica del disastro che ha causato la morte dei due macchinisti del Frecciarossa. Il loro report finale verrà presentato alla Procura per incrociare questi elementi d'indagine con il racconto degli operai che stavano lavorando sul binario per una manutenzione ordinaria, poche ore prima del disastro. Quella notte sul deviatoio numero 5 al chilometro 116, c'era una squadra di addetti di rete ferroviaria italiana. Tutti e 5 sono indagati assieme alla stessa società per il deragliamento del treno. Interrogati, continuano a ripetere che il diviatoio del binario era in linea con la rotta del treno, ovvero sarebbe stato in posizione corretta. Secondo la Procura, gli operai non avrebbero svolto in modo adeguato il lavoro di manutenzione. Intanto la linea dell'alta velocità, in questo tratto, è ancora ferma. Si sta lavorando per costruire il cantiere che servirà a rimuovere il convoglio del treno, ma fino a che l'area non verrà dissequestrata la linea sarà interrotta.

pubblicità