Trieste, cordoglio unanime per la morte di due agenti

04 ott 2019

Sgomento e dolore. È immediata e unanime la reazione delle istituzioni e del mondo politico alla tragedia di Trieste. Non c'è spazio per posizioni di parte e se subito il ministro dell'interno Lamorgese e il capo della polizia Gabrielli si sono recati nel capoluogo friulano, tra i primi a manifestare il proprio cordoglio è stato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. "Profonda tristezza per la barbara uccisione dei due agenti" scrive il capo dello stato in un messaggio inviato ai vertici della polizia per manifestare "la piena e totale vicinanza, assieme alla riconoscenza" scrive Mattarella "per l'impegno quotidiano al servizio dei cittadini". Così come il premier Conte, che parla di grande dolore, di tragedia che ferisce lo stato. "Il Paese piange due dei suoi figli migliori": le parole del Presidente del Senato Casellati, unite al cordoglio del Presidente della Camera Fico. C'è poi la politica: "vicinanza alle famiglie" scrive Di Maio. "Chi colpisce le forze dell'ordine, colpisce lo Stato" spiega il ministro degli esteri e capo politico Cinquestelle. Mentre sconcerto e dolore arriva dal segretario dem Zingaretti e dal leader della Lega Salvini. Condoglianze che arrivano anche dal leader di Italia Viva Renzi e se Forza Italia parla di giornata di lutto per l'intero Paese, Fratelli d'Italia chiede piena certezza della pena per i colpevoli.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.