Truffa all'Inps, falsi invalidi a Palermo

14 gen 2020

Per l'INPS era cieca e per questo motivo percepiva la pensione, in realtà, però, riusciva a leggere tranquillamente la posta che le veniva recapitata. Un altro risultava con gravi problemi motori e invece la sera andava a ballare Ancora un altro parzialmente non vedente, almeno secondo i certificati medici, che guidava l'automobile. Una decina di falsi invalidi sono stati scoperti dagli uomini della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Palermo che, coordinati dai Magistrati della Procura, questa notte hanno arrestato due persone. In manette sono finiti Antonino Randazzo 56 anni, pensionato e Filippo Accardo 49 anni, titolare di un Caf. Loro, secondo gli investigatori, erano gli organizzatori della truffa. Raccoglievano gli aspiranti invalidi, preparavano i documenti e presentavano le domanda ai dipendenti dell'Inps, complici della truffa, che adesso risultano indagati. La lente d'ingrandimento dei finanzieri è puntata anche su alcuni medici che avrebbero dichiarato il falso sulle visite effettuate, riscontrando patologie che in realtà non esistevano. Gli inquirenti stanno verificando adesso la posizione di altri dipendenti dell’ente di previdenza per verificare la loro condotta.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.