Turismo: Istat, il 2020 anno nero per il settore

15 set 2021

Estate assolutamente positiva per MSC Crociere. Oltre 200.000 italiani sono stati in vacanza a bordo delle nostre navi. Poco più di un anno da quando, primi al mondo, siamo ripartiti nel agosto 2020 grazie a un protocollo che è diventato una vera e propria best practice, non solo per l'industria crocieristica, ma per l'industria dell'ospitality." A far scuola in un 2020 che sarà ricordato come l'anno nero per il turismo italiano, è stato proprio il settore croceristico. MSC, prima compagnia al mondo ad essere ripartita già nell'agosto dello scorso anno grazie a un rigoroso protocollo sanitario e navi Covid free, è divenuta un volano per il settore turistico del nostro paese e un modello a cui in molti si sono ispirati per la ripartenza in sicurezza. Un comparto che resiste, nonostante i dati sul turismo relativi al 2020 diffusi da Istat nelle ultime ore parlino chiaro. Dal conto satellite del turismo elaborato dall'Istituto di Statistica emerge che sono andati i persi 50 miliardi di euro di spesa turistica degli italiani in patria e all'estero, quasi 64 miliardi di consumo interno e 207 milioni di turisti stranieri. Non dati economici invece ma solo numeri incoraggianti per il settore, sono quelli che si intravedono dal boom di presenze nel nostro paese nell'estate appena trascorsa. E c'è chi già guarda con ottimismo al 2022. "Previsioni incoraggianti già partendo da questo inverno e poi guardiamo con ottimismo già all'estate del 2022, dove cominciano ad arrivare le nuove prenotazioni.".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast