Ucciso con motosega, individuato presunto assassino

07 dic 2021

Ha sfondato la porta con una motosega, poi con lo stesso attrezzo e con due coltelli ha infierito sul corpo di Pierantonio Secondi, pensionato di 82 anni, uccidendolo. È accaduto in un appartamento al civico 27 di via Giulio Romano, in zona Porta Romana, a Milano. I sospetti si concentrano su un 35enne di origini rumene che nei mesi scorsi era stato denunciato dall'anziano per stalking. Tra i due ci sarebbe stata una frequentazione che poi si era conclusa in modo burrascoso, tra minacce e atti persecutori, tanto che era stato emesso un ordine di allontanamento nei confronti del 35enne. Nell'appartamento del pensionato sarebbero stati trovati anche effetti personali del presunto assassino che è stato visto fuggire. Gli investigatori, che ora sono sulle tracce dell'uomo, hanno trovato in portineria le copie stampate di alcune mail in cui il 35enne confessa le ragioni del gesto. A far scattare l'allarme sono stati i vicini di casa insospettiti dai rumori e dal fumo che usciva dall'appartamento provocato, si scoprirà poi, non da un incendio ma della combustione della lama della motosega. Secondi viveva da solo.

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA