UE, von der Leyen all'esame di Strasburgo: voto in bilico

16 lug 2019

Mai negli ultimi anni dell'Unione europea un voto di conferma del Presidente designato alla Commissione è stato così in bilico. Eppure, Ursula von der Layen, prima donna candidata alla guida della massima istituzione comunitaria, ha già annunciato che comunque andrà il voto a Strasburgo, il giorno dopo, in Germania, si dimetterà da Ministro della difesa, segno, forse, di un certo ottimismo. Scontato il voto favorevole dei popolari e quello contrario di verdi e sinistra. Von der Layen ha concentrato così le sue ultime ore sui due gruppi che faranno la differenza. Quello dei liberali, più orientati al sì, e soprattutto quello dei socialisti che restano spaccati al loro interno. La maggioranza del gruppo dovrebbe votare favorevole a partire da spagnoli, portoghesi e italiani; contrari, tra gli altri: tedeschi, belgi e greci. Alla vigilia del voto von der Layen ha messo nero su bianco in due lettere, una serie di impegni per sciogliere gli ultimi dubbi, dalla lotta al cambiamento climatico, al controllo dello stato di diritto, dall'indennità di disoccupazione europea al salario minimo in tutti i Paesi, fino alla riforma del regolamento di Dublino e alla massima flessibilità del patto di stabilità per spingere sulla crescita, pur nel rispetto dei vincoli di bilancio. Sulla Presidente designata potrebbero poi convergere anche i voti di diverse formazioni euroscettiche o sovranista. Verso il “sì”, infatti, Cinquestelle e i conservatori polacchi, ma anche i leghisti, che decideranno nelle prossime ore, non escludono un sostegno, nonostante sia saltato il faccia a faccia. Se von der Layen dovesse essere bocciata, si aprirebbe una complicata e inedita crisi istituzionale tra Parlamento e Consiglio europeo e bisognerebbe trovare un nuovo nome. Se invece qui all'Europarlamento dovessero prevalere i favorevoli, potrà allora cominciare la seconda partita, quella dei commissari, per i quali è già stato chiesto, a ogni Paese. di indicare due candidature alternative, quella di un uomo è quella di una donna.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.