Vaccini antinfluenzali al Museo della scienza

03 nov 2020

Mens sana in corporae sano, insegnavano Giovenale e gli storici sostenitori del benessere fisico e mentale ed è forse ispirandosi a questa celebre locuzione del poeta latino del primo secolo d.C. che il museo nazionale della scienza e tecnologia Leonardo da Vinci di Milano e l'ospedale San Giuseppe hanno deciso di allearsi nella prevenzione contro l'influenza stagionale. Lo hanno fatto decendo di garantire la vaccinazione all'interno del museo a tutti i cittadini milanesi maggiorenni esclusi dalla campagna gratuita pubblica di profilassi della regione Lombardia. Per farlo basta prenotarsi online o telefonicamente e recarsi entro il 10 dicembre nella sala Biancamano del museo della scienza, dove sono state allestite quattro postazioni presidiate da personale medico sanitario dedicato. Nel piano di questa seconda ondata della pandemia, la vaccinazione contro l'influenza stagionale diventa uno strumento decisivo per evitare di confondere le due diagnosi e non intasare i pronto soccorso e studi medici. Credo che in questo momento emergenziale e con situazioni del tutto imprevista sia fondamentale trovare delle soluzioni innovative alle varie esigenze della popolazione che possano garantire la sicurezza sanitaria di tutti i cittadini. Il presidio temporaneo è strutturato per somministrare almeno 100 dosi al giorno del vaccino quadrivalente, nel pieno rispetto del distanziamento sociale grazie all'ampio spazio a disposizione offerto dalla sala delle feste dell'ex transatlantico italiano Biancamano, usato durante la seconda guerra mondiale come ospedale militare. L'alleanza con MultiMedica e con l'ospedale San Giuseppe è un'alleanza di antica data, ma che in questo momento, in tempi rapidissimi, in poche ore praticamente, ha trovato una certa efficacia logistica, in quanto era necessario trovare degli spazi ampi, noi siamo di fronte al museo, per poter vaccinare nel modo più veloce possibile circa 10.000 persone.

pubblicità