Vaccini, il punto in italia: somministrate 2.5 mln di dosi

07 feb 2021

Oltre 2 milioni di dosi di vaccino somministrate, l'Italia ora procede spedita anche con i richiami. Al momento, secondo i dati del Ministero della salute, sono stati utilizzati l'85% delle dosi date alle regioni. Intanto in questa direzione sono arrivate all'aeroporto militare di Pratica di mare, le prime 249600 dosi del vaccino AstraZeneca, inizialmente previste per il 15 febbraio. Nei prossimi giorni saranno distribuite nei centri regionali di somministrazione. Secondo un nuovo studio, però, non proteggerebbe dalle varianti. Ma in questa fase, come sottolinea il direttore dello Spallanzani e componente del Cts Ippolito, vanno accettati senza remore tutti i vaccini che dimostrino un'efficacia relativamente buona, che si intende per il 60-70%. E così anche l'Italia ora potrà contare sul suo farmaco anti Covid, dopo gli Stati Uniti e qualche settimana fa la Germania, il via libera arriva dal Ministro della salute Speranza alla distribuzione in via straordinaria degli anticorpi monoclonali. Il ministro ha annunciato infatti di aver firmato un decreto ad hoc. Cosi insieme ai vaccini abbiamo una possibilità in più per contrastare il Covid-19, annuncio che mette il sigillo sull'accelerazione impressa dopo i ritardi e le polemiche iniziali. Gli anticorpi monoclonali sono ritenuti una delle più promettenti armi contro il Covid-19.

pubblicità
pubblicità